Archivi tag: Nicola Cosentino

patto de féro (la stampella turca)

L’On. Nicola Consentito andrà a processo da uomo libero.
Così ha disposto la maggioranza dei Deputati chiamati al voto, anche se la commissione per le autorizzazioni a procedere, deputata a derimere la la presenza o meno di “fumus persecutionis” politico (“unica” condizione di possibile diversità tra un deputato ed un normale cittadino in caso di richiesta di arresto preventivo), aveva deciso per l’arresto.

Già, la commissione.
Evidentemente la commissione non risponde appieno alle “sensibilità” di tutti i deputati (ciò è possibile), ma io sono convinto che avere a che fare con persone di proverbiale coerenza che, prima, indossando il bi-corno in testa votano in un modo, poi alla Camera fanno dichiarazioni di voto di tutt’altro avviso e fanno volare gli stracci in sede di gruppo (trattandosi del gruppo della lega, viene da domandarsi se hanno fatto a cornate) sia una di una complessità tale che il cittadino non può che evitare ogni tipo di interpretazione logica.

Per la verità, sul piano della coerenza, Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

patto de féro (updating)

basta una riunione col “capo” e … oplà

¡ hasta luego ! G.

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

patto de fèro

Dopo il voto favorevole dei verdi consiglieri bi-corni in commissione – odg autorizzazione all’arresto per il ras campano Cosentino – non posso fare a meno di domandarmi su quali basi POLITICHE si fondasse “il patto di ferro” tra bossi und “old dirty man”.
Voglio dire: il quadro accusatorio nei confronti dell’on.Cosentino non è particolarmente cambiato dall’ultima volta (quando la lega, con gli stessi bi-corni in commissione votò contro) e non credendo facilmente a repentine folgorazioni sull’esempio di San Paolo, mi domando cosa è cambiato da allora.
Certo, la lega è all’opposizione, mentre il pdl in “maggioranza” (de che ?), ma che tutto possa essere ridotto a questo ?
Non si erano amati per anni e annorum con affarucci a mezzo (come il salvataggio della banca padana); non erano un cuore e una capanna ?
Ma chi è Cosentino per far rompere questo idillio ?
Questa non è Politica, è altra roba.
E di solito puzza.

¡ hasta luego ! G.

Lascia un commento

Archiviato in passaparola