Archivi tag: Gaetano Pecorella

Pot.Op.

«Io dico, e mi costa molta amarezza farlo, che Berlusconi è un danno per il Paese. Lo hanno detto i mercati e tutti gli indici economici e finanziari degli ultimi mesi. Lui ne ha preso atto ma con molto e colpevole ritardo»

Da circa vent’anni, il sottoscritto, insieme ad una discreta milionata di italiani, lo dice in ogni dove e senza “molta amarezza”. Magari capita che nelle occasioni importanti, per poterlo dire, ci si sobbarchi anche migliaia di km in giornata, oppure, ci si astenga pure dal lavoro. Il tizio che invece ha lasciato questa didascalica nota di addio al grande capo, non ha fatto tutto ciò anzi!
Il tizio in questione è altra roba, è alta roba. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

i-pad

Che il mondo sia popolato di imbecilli non è una novità.
Forse oggi si camuffano meglio, parlano abbastanza bene la lingua, hanno presenza di spirito, se la cavano con la tecnologia …
Forse, proprio il ritenere di padroneggiare al meglio una tecnologia, rende l’imbecille più fiero, quasi tronfio, della propria imbecillità.
Mi spiego, almeno ci provo: due giorni di coda per accaparrarsi un i-pad, per poi utilizzarlo come un vetusto “486”, rende l’idea ?
Se uno volesse, attraverso lo strumento in oggetto, salvare la vita del pianeta (a proposito, di Fukushima non si sa più un cazzo, vero ?), ma porca miseria, la fila la faccio anch’io.
Macché !
«Voglio l’I-pad perchè così riesco a leggere un libro, (un libro che è in edizione economica da settantaquattro anni e mai letto), perchè mi porto dietro la musica, gli “mp3” (24 Gb di “roba” che per ascoltarla tutta servono 12 vite ! e spesso molta, molta, pazienza …) oppure voglio navigare sulla rete perchè voglio essere informato !» Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in passaparola