Archivi del mese: giugno 2012

fanfani

Stando alla storia, la forma dell’articolo 1 della nostra Costituzione – non il centododicesimo, il primo ! – è dovuto ad Amilcare Fanfani, il quale piuttosto contrariato dalla formula concepita dal mio amico Togliatti Palmiro (“L’Italia è una repubblica democratica dei lavoratori”), da buon democristiano si arrovellò notte e giorno e partorì – con pregevoli risultati, ammettiamolo«LItalia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro». La proposta passò con l’appoggio di PCI e PSI e divenne Art.1

Altri tempi, d’accordo, ma Fanfani era pur sempre Fanfani ! Che volendogli fare “complimento” – restando tra gli argini maestri della buona educazione – non potremmo che inquadrarlo come un conservatore di stampo quasi reazionario. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

solstizio d’estate

In considerazione del chilometrico articolo di ieri e del fatto che siamo in estate, abbiamo caldo, sudiamo e siamo facili nel perdere la concentrazione, due note, due:

1. Lusi
Il barbuto tesoriere è da ieri sera a Rebibbia. Bene. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

al civico 33

Avvertenza
Come gli altri questo “delirio” è esageratamente lungo e sostanzialmente inutile; ciò detto preme comunicare che trattando in certa misura di libertà d’espressione e censura ha avuto gestazione particolarmente lunga et laboriosa, la quale ha generato amletici dubbi e – nuovamente – gastrite ciclopica. Non vorrei trasmettervela digitalmente.

¡ hasta luego ! G.

Borgotaro è un gran bel paese del nostro appennino. Per quanto raccolto è accogliente ed elegante e l’impressione che mi sono fatto è che sia proprio a misura d’uomo. Gli “autoctoni” questo lo sanno bene e forse anche per questo, a volte, può capitare di doversi confrontare con lo stucchevole “campanile” presente in ogni parte d’Italia, quindi anche al “Burgu“, ma ciò non toglie nulla all’evidenza: bello.

Il paese l’ho scoperto in questi ultimi anni Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

ah si vhè pò …

Non riuscendo a trovare le parole per imbastire “la notizia” – è troppo anche per me – faccio parlare direttamente tale Lusi Luigi, senatore e tesoriere del disciolto partito La Margherita Democrazia e Libertà, in seguito indicato come Tragatèn

31 gennaio 2012
A seguito dell’iscrizione nel registro degli indagati per il reato di appropriazione indebita, Tragatèn rassegnando le dimissioni da tesoriere dichiara:
«Mi sono appropriato del denaro attraverso decine di bonifici destinati a me stesso Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

europei

Al mio Amico Sir Robert
e al nostro calcio fatto di
“opsei”, “centrhalf” * e “tir a badénna” **

In questa prima settimana del campionato europeo ‘d futbol (Zecò dixit) sono sostanzialmente tre le cose che mi hanno colpito.

Per uno come me, che guardava alla Russia come una promessa[…], perchè aveva capito che la Russia andava piano, ma lontano, non si può che partire dalle cordialissime legnate che gli ex tovarich russi si sono scambiati con gli ex towarzysze polacchi. Belle immagini. Senza arrivare a scomodare Iosif Vissarionovič Dugavili (detto Baffone), di cui non sono propriamente un ammiratore, si può affermare con una certa presunzione di verità che – fossero ancora i tempi Leonìd Il’ìč Brènev (detto Ciglione) – le colossali teste di cazzo che abbiamo visto all’opera a Varsavia, avrebbero tenuto comportamenti più urbani e civili.
Perdio se ne son convinto !

La seconda invece è di gran lunga la cosa più bella che ho visto Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola