vacca, che brut cine !

Incipit
«Tracollo Piazza Affari: -6%. Spread a 450 – I tassi vicini al punto di non ritorno» Il Fatto Quotidiano 1 Novembre

The Player
«Vi spacco la faccia» Umberto Bossi – Pecorara Mantova
«Nuclei clandestini operano per la rivolta» Maurizio Sacconi – Roma
«Siamo un milione. Dati che rafforzano il governo» Sandro Bondi circa i dati del tesseramento
«Illustrerò misure al G20» Old Dirty Man – Porto Cervo ?

Plot
Un vecchio signore, disgraziatamente Ministro, dai modi e dall’eloquio tutt’altro che oxfordiano, credendosi ombelico del mondo, dispensa le quotidiane vaccate, da delirio ultremens, circa la crisi in atto e la secessione a (presunte) folle di ostrogoti, celti, cimbri e bergamaschi, giunte a Pecorara, nel mantovano, per assistere alla grande manifestazione pan-europea della Festa della Zucca.
Evidenti domande irrispettose poste dai giornalisti (del tipo: “Salve ministro, come sta ?”), fanno precipitare la situazione e tra un rutto ed una scorreggia ministeriale si arriva alla minaccia «Vi spacco la faccia».

Avvisato dell’accadimento, il Ministro del Lavoro, noto “socialista” di inclinazione tactheriana/reaganiana, è sconvolto. Credendosi già sott’attacco da parte della “vile plebe”, che presto o tardi – teme il ministro, non senza ragione – lo rincorrerà con il forcone, convoca una conferenza stampa nella quale annuncia il tentativo destabilizzante di questi (presunti) nuclei clandestini.

I servizi segreti, le prefetture, i carabinieri, fin anche l’opposizione (!), si dice sorpresa delle affermazione del ministro, e nel paese comincia ad avvalorarsi la tesi che i “nuclei” a cui fa riferimento il ministro siano i suoi neuroni, effettivamente presenti in misura talmente deficitaria da classificarsi quali clandestini tra la materia cerebrale.

Complice la confusione del momento, un redivivo Sandro Bondi, eminenza grigia del regime, scalzato temporaneamente nel ruolo dal maggiordomo Alfredo, avanza dati “tranquillizzanti” circa l’appeal del governo oggi in carica e mentore della nota tesi “più è grande la balla, più la crederanno”,  racconta che in Italia ci sarebbero un milione di persone con il tasca la tessera del partito del padrone, nonostante non si trovi un semplice elettore neppure a pagarlo.

Complici i dati “sovversivi e bolscevichi” che arrivano dalle borse di tutto il mondo il colpo di teatro “bondiano” non funziona e cresce ancor di più la tensione.

La parola passa quindi a lui, a “old dirty man”.
Da un postribolo non localizzato, lascia trapelare che al prossimo vertice di Cannes punterà a dare nuove spiegazioni, a delucidare gli intenti, a mettere in campo autorevolezza (“mai stato bocciato, io”) e decisione (“mettiti li sul lettone di Putin”)

A Cannes tripudio tra i rivenditori di lingerie sexy.

Dissolvenza e finale a sorpresa …

¡ hasta luego ! G.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...