Archivi del mese: settembre 2011

64mila baci (infinite revival)

Poche righe «che poi – come diceva il “maestrone” – saran le ultime oramai»
Saranno le ultime perchè il governo (e il PdL) è partito lancia in resta per “castagnare” una bella “norma liberticida” circa il taglio delle intercettazioni: vera priorità di un paese economicamente in ginocchio. Giusto ? Continua a leggere

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

cronistoria parmigiana

Il fatto quotidiano
Caterina Zanirato – 28 settembre 2011

Nel 2007 è candidato sindaco, dal suo esperto caposcuola Elvio Ubaldi nella lista civica sostenuta dal centrodestra Per Parma con Ubaldi e con il 56,57% dei voti diventa primo cittadino battendo al ballottaggio del 10 e 11 giugno Alfredo Peri del centrosinistra.

E da qui, per lui, sono iniziati i guai. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

uno, due e tre

Alla fine ha mollato.
Le malelingue dicono che prima di giungere a questo passo abbia telefonato fin anche a dominedio, nel tentativo disperato di ricomporre uno straccio di maggioranza che gli potesse far “passare la nottata” (che si preannuncia molto, molto, lunga). Poi, evidentemente, sconfortato ha preso carta e penna e – dopo oltre 48 ore dagli ultimi arresti – si è deciso nel far sapere le sue decisioni.
Ah n’era ora, ciciò !
Nonostante la lettera di dimissioni Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

gli manca parola

La notte porterà consiglio e forse a Vignali tornerà la parola.
Ad ora, mentre sto scrivendo, non vi traccia di una dichiarazione ufficiale del Sindaco a seguito dell’arresto del fedele scudiero, l’assessore “big jim”

E’ l’unica persona di Parma, insieme al noto filologo, filosofo, scrittore, tuttologo, A. Bevilacqua, che non si sia dato pena di aprire bocca.
Di Bevilacqua, ammetto, l’interesse è solo puramente personale, ma sarebbe interessante sapere in che modo giudica queste vicende – i buchi a bilancio, le mazzette, gli arresti – lui che derubricò Calisto Tanzi e la vicenda Parmalat a questioni di provincia («a Parma non sarebbero mai potuti accadere fatti di questo tipo»); dal Sindaco invece – urgono – parole necessarie. Probabilmente si sta arrovellando per una perifrasi del «Non lo sapevo» che si è già giocato il 24 giugno us con i primi arresti, ma ad una frase arrovellata gli suggerisco una semplice parola: DI.MIS.SIO.NI !

Comunque … Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in passaparola

contro proposta: «a meg vol l’Ipad !»

Oi ben bene
Apprendiamo dal sole24ore che oltre al vil danaro, l’ASSESSORE ALLA SCUOLA E SERVIZI ALL’INFANZIA, tal bernini, veniva “dotato” di Ipad da M.T. 43 anni, amministratore di una nota cooperativa di ristorazione e da P.C. 48enne attivo nel campo dell’intermediazione immobiliare.

Un Ipad per evitare un bando, una gara d’appalto, par “garantire” così servizi al ribasso per le mense delle scuole.
L’Ipad … ma ci rendiamo conto ?
Siamo oltre l’indignazione, siamo al ridicolo.

Ma d’altra parte …
Voglio dire se non hai l’Ipad non sei nessuno …
Si (ri)veda il buon utilizzo dell’elettrodomestico che se ne fa alla Camera dei Deputati !
Mi torna alla mente il grande Gaber: «Non è che per giocare a squash bisogna essere proprio imbecilli. Però aiuta»
Ecco la vera differenza tra gli anni novanta e questo primo scorcio di secolo: è stato sostituito lo squash con l’Ipad, ma a rubare hanno continuato come prima !
Che ci sia una nuova “App” per facilitare la transazione tangentizia ?

¡ hasta luego ! G.

___
Piccola, piccola, nota circa il sole24ore ad ai nomi puntati.
Perchè M.T. e P.C. ? (M.T. Mauro Tarana – P.C. (???) Antonio Martelli)
Eppure sono maggiorenni e – soprattutto – in stato d’arresto.
Perchè non fare nome/cognome per esteso ?
Perchè, di grazia, non mettere anche la nota “cooperativa” (COPRA ***) e la società d’intermediazione immobiliare ?
Particolari attenzioni dovute al mondo imprenditoriale ?

***
Controllando l’organigramma societario ci si ritrova ad una holding s.p.a. (!)
Ma cooperativa “de che” ???

Lascia un commento

Archiviato in passaparola